La regular season volge al termine e da il proprio definitivo verdetto, con la diciassettesima settimana di NFL. L’ultima settimana, della stagione regolare 2020, regala diverse sorprese, soprattutto per quanto riguarda le squadre che si guadagnano l’accesso al turno successivo. Il quadro dei playoff si completa definitivamente e le 14 franchigie qualificate, per la post season, ora, si preparano ad affrontare la fase a eliminazione diretta.

Diciassettesima settimana: quali sono le ultime franchigie qualificate?

Baltimora gioca sul velluto e, all’ultima giornata, si assicura il passaggio del turno. I Ravens battono i Bengals con un netto 38-3 e chiudono la regular season come seconda forza della AFC North. Nella stessa divisione, anche i Browns vincono e trovano una qualificazione, che non arrivava dalla stagione 2002. Cleveland batte per 22-24 i rivali di Pittsburgh, già qualificati alla fase successiva e campioni di divisione.

Per Tennessee e, soprattutto, per Indianapolis, la Week 17 è l’ultima chiamata per la post season. I Colts non sbagliano il test contro i Jaguars e vincono per 14-28, assicurandosi il settimo slot nel quadro dei playoff. Nemmeno i Titans falliscono l’impegno settimanale e trovano la qualificazione e una vittoria di AFC South, che mancava dalla stagione 2008. Gli uomini di Mike Vrabel soffrono, contro dei Texans, che vogliono chiudere la stagione con un ultimo successo, ma vincono all’ultimo istante, grazie al field gol segnato da Sam Sloman. È il field gol del 41-38, che vale la qualificazione e il titolo di divisione.

In NFC, nonostante la sconfitta contro Green Bay, Chicago si qualifica come settima. I Packers, grazie alla vittoria contro i Bears, si aggiudicano il bye round, durante il Wild Card Weekend. Passano anche Football Team e Rams. Dallas non sfrutta la propria occasione, perdendo per 19-23 il match contro i Giants, mentre Washington passa 20-14 a Philadelphia. Los Angeles, nonostante l’assenza del suo starting quarterback, Jared Goff, si fa trovare pronta e vince per 7-18, contro i Cardinals.

Le due grandi escluse

Le due grandi escluse, dell’ultima settimana, sono Dolphins e Cardinals. Miami fallisce il test più importante della stagione, facendosi surclassare dai Bills per 26-56. Neanche Arizona riesce a dare il giusto coronamento a una stagione più che positiva. La squadra allenata da Kliff Kingsbury, contro i Rams, incassa la seconda sconfitta consecutiva, che le costa la definitiva esclusione dalla post season.

Diciassettesima settimana: gli altri risultati

AFC

I Patriots riescono a ritrovare la vittoria e terminano la regular season con il successo sui Jets, per 14-28. Chiudono la stagione in bellezza anche i Raiders. Las Vegas soffre fino all’ultimo secondo, quando blocca il field gol di Denver, e riesce a imporsi sui Broncos per 32-31.

Dopo esserci andati vicini per un soffio in Week 2, i Chargers riescono a battere i Chiefs. Los Angeles vince con un netto 38-21, trascinata ancora da un Justin Herbert che raggiunge quota 31 touchdown passes e blinda il rookie record in NFL, di touchdown alla prima stagione. La sconfitta di Kansas City non mina, comunque, il primo slot dei playoff e il bye round al Wild Card Weekend.

Diciassettesima settimana, Herbert trascina i Chargers

NFC

I Saints, già qualificati e campioni di NFC South, vincono la 12a gara delle regular season, battendo per 33-7 i rivali dei Panthers. Anche i Seahawks trovano la vittoria numero 12, della regular season 2020. Seattle vince contro San Francisco con il punteggio di 26-23 e si assicura il terzo slot, nel quadro dei playoff.

La stagione regolare dei Buccaneers termina con un’altra netta vittoria. Tampa, una settimana dopo aver assicurato la propria presenza nella post season, si impone per 27-44 contro gli Atlanta Falcons. I Vikings, già esclusi dal turno successivo, chiudono la stagione battendo i Lions per 37-35.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20