Alla Lazio purtroppo, come ci si aspettava, non è riuscita la rimonta per il passaggio del turno, e con la contemporanea vittoria in Romania del Cluj, anche una vittoria non sarebbe servita alla squadra di Inzaghi. In più i biancocelesti non hanno nemmeno svolto il loro compito e dunque purtroppo l’eliminazione è davvero meritata; infatti Rennes-Lazio è finita 2-0.

FORMAZIONI:

RENNES (4-4-2): Salin; Boey, Gnagnon, Nyamsi, Doumbia; Da Cunha (77°Del Castillo), Grenier, Siliki (74° Camavinga), Tait; Gboho, Siebatcheu (70° Niang). A disposizione: Guitane, Mendy, Morel. Allenatore: Stephan.

LAZIO (3-5-2): Proto; Bastos, Vavro (74°), Acerbi; Lazzari, Parolo, Cataldi, Alberto (59° Berisha), Jony; Immobile (69° Adekanye), Caicedo. A disposizione: Correa, Guerrieri, Luiz Felipe, Lulic. Allenatore: Inzaghi.

LA PARTITA:

PRIMO TEMPO:

Ci aspettavamo una Lazio arrembante che volesse chiudere in bellezza il girone giocandosela fino alla fine, ma invece la squadra di Inzaghi, dopo l’impresa dell’Olimpico contro la Juventus, sembra stanca e svuotata di energie.

Così è il Rennes a provarci e a prendere le redini del gioco.

Le occasioni latitano e la prima vera palla gol arriva al 25°. Siliki riceve al limite dell’area di rigore avversaria e accentratosi sul sinistro calcia a giro; sul tiro del calciatore del Rennes Silvio Proto compie un vero e proprio miracolo salvando con un super intervento la Lazio.

La prima rete di Gnagnon; Rennes-Lazio 1-0.

Il portiere Belga deve però capitolare poco dopo. Al 31° infatti Gnagnon, riesce a controllare in area un pallone spiovente, dopo che in un primo momento la difesa della Lazio aveva respinto, e senza pensarci due volte con estrema rapidità infila la sfera in porta rasoterra e centralmente, trafiggendo questa volta Proto. Rennes-Lazio 1-0.

Dopo il gol ci prova ancora il Rennes, ma gli ospiti resistono e il primo parziale di gara si chiude dunque sull’1-0 per i padroni di casa.

SECONDO TEMPO:

Almeno nella ripresa la Lazio avrebbe dovuto provarci, dopo il brutto primo tempo, ma anche nei secondi 45 minuti di gara la squadra di Inzaghi non riesce proprio ad entrare in partita ed addirittura alla fine dei 90 minuti i tiri in porta dei biancocelesti saranno clamorosamente 0!

Tra cambi e nervosismo il secondo tempo scorre via con pochissime emozioni e con le poche occasioni pericolose di marca locale, con la Lazio che non riesce praticamente mai ad impensierire la difesa avversaria.

L’unica mezza occasione della squadra di Simone Inzaghi è un colpo di testa di Parolo che termina di poco sul fondo su azione di calcio d’angolo.

Nel finale il Rennes, visto che non si è mai vista la reazione avversaria, prova a cercare il raddoppio.

All’86° bomba dal limite di Tait, disinnescata però da un altro ottimo intervento di Proto.

Risultati immagini per GNAGNON SECOND GOAL AGAINST LAZIO

Un minuto dopo arriva però il secondo gol del Rennes, che chiude definitivamente la contesa. Ancora una grande parata dell’estremo difensore biancoceleste che respinge come può una conclusione di un avversario da dentro l’area; la respinta però arriva sui piedi di Gnagnon, che ben appostato realizza la rete del 2-0 e sigla la sua personale doppietta. Rennes-Lazio 2-0.

Dopo 6 minuti di recupero il direttore di gara decreta la fine della contesa che sancisce l’eliminazione della squadra di Inzaghi, che con soli 6 punti in 6 gare disputate nel girone E di Europa League non riesce a passare il turno. Qualificate dunque Celtic, primo con un turno di anticipo, e Cluj.

TABELLINO:

RISULTATO: Rennes-Lazio 2-0.

MARCATORI: 31° e 87° Gnagnon (R).

AMMONITI: Nyamsi, Salin (R); Alberto (L).

ARTICOLI CORRELATI:

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20