Valentino Rossi…un progetto in onore del Sic!



La tragica scomparsa dell’amico Marco Simoncelli, durante una gara di Moto GP, ha cambiato la vita del campione Valentino Rossi. Dopo il triste evento, Valentino ha deciso di dedicarsi ad un nuovo progetto, ovvero la realizzazione di un ranch e di una Academy per favorire la crescita di giovani piloti.

VR46 Motor Ranch, situato a Tavullia, terra natale del pilota, è costruito su una pista di un totale di 13 curve e 2,5 km di lunghezza. Vale ha visitato per la prima volta il terreno nell’autunno 2010, accompagnato da Marco Simoncelli e da Mattia Pasini, solo un anno prima che Marco, disgraziatamente, ha perso la vita in una gara in Malesia. Quel grave incidente è stato cruciale nella vita di Rossi.

A tal proposito, Albi Tebaldi, amico d’infanzia di VR46, ha espresso questo pensiero: “Vale e Marco hanno trascorso tanto tempo insieme, allenandosi e divertendosi. In verità, Simoncelli era l’unico capace di combattere a tu per tu con Vale su una moto. Erano come fratelli e, dopo la morte di Marco, gli mancava qualcosa. Uno o due anni più tardi, Valentino ha deciso di costruire qualcosa d grande. La vita era stata crudele: era incredibile quanto successo, ma, allo stesso tempo, un segno del destino. Così ha dato vita al progetto.”

“Dopo la morte del suo amico, Valentino ha sentito la necessità di allenarsi con altri piloti.” Continua Tebaldi “Alla costruzione del VR46 Motor Ranch è seguita la creazione della VR46 Academy. Voleva così colmare il vuoto lasciato dal suo amico, ma, allo stesso tempo, aiutare i giovani talenti italiani. A Valentino infastidiva vedere che la Moto GP era finita in mano a squadre e, soprattutto, piloti spagnoli.”

“Correre qui è molto più divertente che correre in Moto GP” aggiunge Vale. “Girare su piste di questo tipo è una delle cose più belle che si possono fare in sella ad una moto. Oltretutto non hai pressione, ci sono solo i tuoi amici, puoi giocare e lottare con loro. Per me poi è molto importante: allenarsi da solo tutti i giorno sarebbe difficile. Ho iniziato con un paio di ragazzi. Per me era già una sfida e l’allenamento era più divertente. Adesso siamo in 10-15 piloti…mi aiuta a mantenermi giovane!”

Al momento l’Academy conta 11 piloti, tutti presenti al Campionato del Mondo: Luca Marini, Francesco Bagnaia, Franco Morbidelli, Marco Bezzecchi, Nicolò Bulega, Niccolò Antonelli, Andrea Migno, Celestino Vietti, Lorenzo Baldassarri, Stefano Manzi, Dennis Foggia.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.