Sono tanti i benefici che derivano dall’appuntamento bisettimanale col tappetino…la lezione di yoga. Nell’articolo precedente abbiamo parlato degli stili differenti che caratterizzano questa disciplina. Oggi andremo a scoprire i vantaggi che apporta al nostro organismo.

Lo yoga lavora molto sulla tenuta muscolare, favorendo così, attraverso il mantenimento delle varie posizioni, lo sviluppo della forza. Per chi invece soffre di artrite e osteoporosi, già dopo due sessioni di vinyasa potrebbe iniziare a sentire un cambiamento positivo.

Uno studio dell’Università del Texas ha rivelato che quattro lezioni potrebbero essere sufficienti per salvaguardare il sistema immunitario da virus e raffreddori. E’ stato inoltre dimostrato che un’ora di stretching aumenta le difese.

“Quando ho iniziato a praticare yoga, il benessere era innanzitutto fisico: sono diventato, in poco tempo, più forte e flessibile” spiega Wong che, prima di dedicarsi allo yoga, lavorava in discoteca. “con il passare degli anni si sono verificati cambiamenti più grandi, soprattutto per quanto riguarda il mio atteggiamento e il mio ego. Nell’ambiente di lavoro ero costretto a recitare e a trattare le persone in un certo modo. Lo yoga mi ha cambiato.”

Per Jessica Skye, la Yoga Nike Trainer, lo “yogi’s high” è stato evidente sin dalla prima sessione nel 2010.
“La prima cosa che ho notato è stata quanto euforica mi sono sentita dopo le lezioni e quanto mi sentivo connessa al mio corpo. Rafforza realmente quella sensazione mente-corpo! Ho notato subito l’allungamento dei muscoli tesi, l’aumento della forza nella parte superiore del corpo e l’energia e la sensazione di benessere. “La pratica dello yoga include altri importanti benefici, quali l’aumento della capacità polmonare, l’aumento della soglia di attenzione, l’equilibrio e la propriocezione.

Nonostante si tratti di una delle discipline più in voga al mondo, lo yoga è ancora legato allo stereotipo femminile.
“Lo yoga è stato creato da uomini per uomini. Pur essendo radicato alla filosofia hindi, è stato utilizzato anche per addestrare i militari” afferma Skye, commentando la sottorappresentanza degli uomini a lezione. “Penso che sia talvolta rappresentato in modo errato, quasi religioso e focalizzato sulle donne. Questo potrebbe spiegare il declino della partecipazione maschile. Per non parlare di quanto prevalentemente l’industria sia dominata da insegnanti donne.”

Se ancora non vi ho convinto, vi lascio un video dedicato alla pratica yoga maschile. Buona visione!

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20